La grande bellezza.

Premetto che non leggo un quotidiano da qualche tempo.
Oggi, tuttavia, il dolce e asprigno veleno della politica mi ha ricontagiato.
Confesso che ho seguito tramite yuodem la direzione del PD.
Un vero spettacolo.

Renzi esordisce in modo chiaro: “o così o pomì”.

In effetti dopo aver ricevuto un mandato aperto (tre ipotesi) a trattare un progetto di riforma elettorale e costituzionale dalla stessa Direzione di qualche giorno addietro è ovvio e normale che oggi si doveva decidere l’intero e completo pacchetto su cui c’è l’accordo non solo di Berlusconi ma anche di Alfano e rimasugli vari dopo che Grillo ha fatto il favore di emettere il suo niet.

Per ciò Cuperlo nonostante obiezioni fondate non aveva , in partenza , alcuna seria possibilità.

Per la verità non le ha mai davvero avute.

Anzi con la sua candidatura non ha fatto altro che legittimare la “dittatura” di Renzi.

Insieme a tutti quelli che si sono inchinati (gradi novanta) alla logica fuorviante , anzi democraticamente devastante delle primarie.
Che mai , dico mai, hanno funzionato se non in forma plebiscitaria.

Non voglio fare riferimenti storici , ma basterebbe poco a dimostrare la corruzione civile , etica e morale delle logiche plebiscitarie.

Ma così è andato il mondo del PD.

Partito liberaldemocratico-liberista con forte propensione decisionista e qualche sfumatura autoritaria almeno in nuce.

Inutile, anzi patetico, che alla venticinquesima ora Cuperlo sollevi il velo dell’ipocrisia primariesca chiedendosi a cosa serve la Direzione.

Caro Gianni ma è del tutto evidente (come dite sempre voi da gran tempo alla Direzione) che la Direzione non serve a nulla.

Dopo le primarie Renzi può tutto.

Salvo nuove primarie.

Che peraltro stravincerebbe.

Non a caso una tipa in chiusura di discussione esordisce al modo tipico (chiedo scusa per la rozzezza) del popolo bue : “anche un moscerino come me sta qui grazie a Matteo”.

Eh già.

Molti moscerini corrispondono a un vuoto di classe dirigente.
Ad un vuoto di confronto rigoroso su contenuti/ programmi / progetti /visioni.
Un vuoto riempito da una leadership (o uomo) forte.

Punto.

Comunque chapeau a Renzi.

La sua guerra lampo ha avuto , al momento, pieno successo.
Al punto che sfida Cuperlo a votare contro. Con violenta e crudele arroganza.

Ma non c’è stato alcun voto contrario.
Festa finita.
E, francamente a questo punto, ben gli sta alle vecchie oligarchie abbarbicate ad un tempo che non ha più alcun tempo.

Mi resta piuttosto da capire cosa voglia Alfano.
Le preferenze?
Bah.

Come direbbe Crozza/Razzi : “ma non credo… anche perchè”…

Anche perché una legge elettorale così concepita resiste abbastanza alla logica delle preferenze che peraltro personalmente aborro.

Non a caso il furbo fiorentino spiega che si può parlare di collegi plurinominali.

Dunque : cazzo volete?

Tra l’altro Angelino alle prossime politiche non andrà giocoforza con Berlusconi. Pensa, evidentemente (ammesso che pensi) ad una coalizione di centro inevitabilmente destinata a slittare, in un modo o in un altro, verso il PD renziano assieme a pezzi dell’attuale Forza Italia.

Insomma cari democratici non più di sinistra , il faro è Renzi.
In un modo o in un altro.

Quanto al resto dell’argomentazione di Cuperlo, l’ho trovato dignitoso ma anch’esso inefficace.
Perché non puoi agitare troppo lo spauracchio della Corte Costituzionale devi dire la tua in modo netto. Ma lo devi dire in tempo utile.

Esempio è una vera indecenza che si attribuisca un sostanziosissimo premio di maggioranza raggiungendo solo il 35%.
E allora togli, tempestivamente (se ci riesci) dal mandato a trattare questa percentuale.

Ma indecenza ancor più grande e grave e gravida di conseguenze è liquidare qualsivoglia autonomia politica all’infuori del bipolarismo ferreo che in realtà diventa bipartitismo puro e duro.

Tale è la logica di uno sbarramento all’8%.

Quanti sono gli elettori tagliati fuori da qualsiasi rappresentanza politica sia pure ipotetica?
Tre o quattro milioni?
Tanti comunque.
Troppi, insieme a me.

Su questo solo punto chi si ritiene ancora uomo /donna di sinistra avrebbe dovuto porre un ferreo veto fin dall’inizio.

Ma in realtà il dado è tratto nel PD.
Per sempre.

Lo ha spiegato bene Veltroni.
Serve una democrazia che decide .
Punto.

Frega niente la rappresentanza politica.

Ed è proprio da qui, da questo realismo/spiritualismo ultramaggioritario che è destinato a proseguire lo sfaldamento della democrazia.

La corruzione del regime democratico tuttavia ha cause ben più profonde e lontane nel tempo ormai.

Roba di cui, per definizione non si può discutere nel partito liberaldemocratico.

Risale al tempo in cui si dichiarò la morte delle ideologie lasciando in campo una sola ideologia.

Il totalitarismo ideologico che ci ha accompagnato negli ultimi vent’anni.

Puoi fare la legge elettorale che vuoi in vigenza del pensiero unico.

Cambia nulla nella fiducia dei cittadini nella politica se non sono in campo contrapposte visioni del mondo.

Ed è questo il grande vuoto di , e per, Renzi.

La sua “grande bellezza” che risalta a fronte dei pallidi riformisti provenienti dai DS che oggi s’appecoronano con il consueto , bavoso opportunismo di fronte al giovane leader.
NdA. Chi ha seguito la discussione odierna può intuire di chi parlo.

Il paradosso, e non a caso, è che solo un vecchio democristiano come Marini che pur appoggiando, con pragmatico realismo, la proposta complessiva di Renzi sulla legge elettorale intuisce il vero enorme problema: l’assenza di un disegno politico in grado di risollevare speranze e fiducia a partire dall’economia, e non, aggiungo io, dalle geometrie elettorali.

Tutto alquanto triste.
In attesa del job acts.

PS. Beninteso Renzi a parte la Grande bellezza è un gran bel film.

About these ads

63 Risposte to “La grande bellezza.”

  1. Giovanni Says:

    Mauro,la Grande Bellezza sta nel fatto che ieri ad accogliere Berlusconi c’era il triunvirato Renzie,D’Alema e Veltroni
    E allora forse e giunto il tempo che anche tu dica chiaramente che gli oligarchi del Pd son gentaglia,che hanno venduto e stravenduto la loro anima(?) al pensiero unico non da mo’ma da più di un ventennio
    Cosa vuoi dal povero Cuperlo,sacrificato dagli oligarchi a ricoprire la vuota poltrona di presidente
    Gli ex oligarchi son dei venduti,della dignità di Gianni non glie ne può fregar di meno.Il poveruomo,umiliato e offeso,ha abbandonato la riunione senza seguito
    A Gianni Cuperlo va la mia sincera solidarietà,nella speranza che i suoi pochi sostenitori apprendano l’arte della vendetta

  2. mauro zani Says:

    Giovanni, ho già detto a iosa sugli oligarchi del PD. Ma adesso un nuovo pericolo s’annuncia e già chiaramente se ne intravede la sagoma nelle nebbie dell’era post- ideologica.

    PS. Era , che naturalmente non esiste né può esistere nella società degli umani.
    Una specie irriducibile al vuoto simbolico.

    • Giovanni Says:

      La dittatura?
      La storia ,Mauro ,la conosci più di me.Non si ripete mai allo stesso modo

      • claudiopagani Says:

        Giovanni , non so se ti hanno informato ( e non so neanche se sia del tutto un bene) , tuttavia gli oligarchi sono stati rottamati e quindi è inutile parlarne; pensiamo piuttosto a cementare la ns alleanza tattica; un consiglio: sii magnanimo!

  3. claudiopagani Says:

    Caro Mauro, anche io mi sono sottoposto al rito assai masochista di assistere alla direzione del PD in diretta streaming e quindi scrivo con cognizione ( purtoppo) di causa.
    Devo dire che trovo “difficilmente sopportabile” lo spirito del tuo intervento che sembra venire da uno che sta su Marte e non da un italiano che ancora si interessa di politica essendo stato un grande dirigente di 2 importanti partiti politici; in pratica ,al netto di tantissimi argomenti che condivido, lo spirito del tuo intervento è : “ ve lo avevo detto io brutti bastardi che finiva cosi..” . Se posso permettermi si fa politica anche facendo buone analisi politiche in un blog ,piccolo ma di qualità, come questo e non limitandosi a bacchettare l’universo mondo che proviene da quel mondo.
    Io , che sono arrivato alle stesse tue conclusioni sul PD ,un po’ + tardi di te, da te mi aspetterei qualcosa in + di una “reprimenda” ; mi scuso ,innanzitutto con te per questo pistolotto in premessa , ma cosi mi sentivo e non mi va di essere un “po meno abilitato” perchè sono arrivato dopo.
    Aggiungo anche che , magari + tardi ,faro un’analisi integrale di quello che ho sentito oggi mentre qui mi limito a pochi tratti fondamentali.( confermando che con ogni probabiltà voterò Grillo alle Europee tanto profondo è il mio dissenso da questa roba renziana)
    1) Guarda che Renzi ha trattato con tutti meno che con il suo partito e in particolare la minoranza ( dopo che ha utilizzato Berlusconi indebolito per contrattare un presunto “accordo blindato” finalizzato solo a mettere i suoi davanti al fatto compiuto; che diavolo vuoi che contrattasse il povero Cuperlo che ha imparato di che trattavasi oggi alle 16?!Ti pare roba da poco?
    E poi ,proprio oggi, il mite Cuperlo , ha fatto un intervento molto lucido e insolitamente duro, in cui ha demolito il renzinellum dicendo tra l’altro:
    La legge presenta vari tratti di possibile incostituzionalità ( tra cui l’aberrante premio di maggioranza con una soglia moto bassa, la soglia troppo alta per chi non si coalizza,ecc). Dopo questo , cosa doveva fare? Pisciare in testa a Renzi?
    Certamente il limite dei cuperliani sarà , se dopo questa analisi cosi cruda e puntuale , non costituissero gruppi parlamentari autonomi separandosi da Renzie , perchè altrimenti Renzi li annienterà, ma questi sono problemi loro , di cui non mi frega nulla
    2) Tu credi ,veramente, che il povero pd, potesse addirittura modificare “ il pensiero unico….” che ,giustamente, è all’origine della deriva plebiscitaria/ primariesca? Suvvia , Mauro Zani, c’è un deficit di cultura politica che risale a molto prima dell’avvento del PD..
    Per il momento mi fermo qui ,perchè molto tardi

  4. mauro zani Says:

    Appena ne ho voglia spiegherò che non si tratta di dittatura. Anche perché ai nostri tempi la dittatura , almeno in questa parte del mondo, può avvenire solo nel simbolico , non nella sfera della politica. E , di fatto avviene. E produce effetti .

    L’ideologia nell’epoca post ideologica.
    Tale è il tema da svolgere.
    Sotto il titolo: il grande inganno.

  5. mauro zani Says:

    Beh sì : “ve l’avevo detto brutti bastardi che finiva così”.
    Comunque uno non sta a fare il presidente di una Direzione che secondo lui e anche secondo me non conta un cazzo! O no? La verità è che a Renzi non è parsa vera la candidatura di Cuperlo contro di lui. E adesso è lui che gli piscia in testa.
    Chi sta su Marte tra me e te?

    • claudiopagani Says:

      Va be , Mauro , tu sei “meglio” perchè ti sei assentato 6 anni fa dopo aver detto GIUSTAMENTE “farete una brutta fine” . non vedo ,però , perchè, io debba sentirmi “meno” anche su questo blog dove per il momento ho trovato rifugio .Forse ci vorrebbe ,lo dico sommessamente, un pò + di rispetto per le diverse storie soprattutto per chi compie spontaneamente atti politici “non dovuti”.

      • Giovanni Says:

        Dai Claudio,Mauro non si è mai sporcato ne’le mani ne’ la coscienza
        Ha fatto la sua battaglia
        Ha perso
        E si è tolto dal campo con viva soddisfazione degli oligarchi
        Io stimo sopra ogni cosa la dignità
        E tu non dovresti piccarti se becchi una risposta un po’ forte perché dovresti apprezzare in questo caso la precisione della metafora

  6. claudiopagani Says:

    E poi gli Aventini non sono mai stati cosi fortunati per la democrazia.

  7. Giovanni Says:

    Mauro,ti sarò riconoscente per l’eternità se ti decidi ad aprire il tu setting analitico
    Spesso su questo blog mi son professato junghiano
    Per me i Simboli che uniscono son quasi tutto

  8. mauro zani Says:

    Lascia stare ,ognuno assume la sua personale responsabilità. Io mi sento in pace con me stesso , dato che gli eventuali Aventini non dipendono certo da me. La verità è che chi non sbarrò il passo alla sciagura non lo fece perché non la considerava affatto tale. Triste verità.

    PS. Non penso e non credo che tu debba sentirti “meno” e lo sai bene.

    • Giovanni Says:

      D’Alema pensava di poter domare il diavolo
      Claudio non voglio rompere l’alleanza tattica ma questa e’la triste verità
      Però,siccome ne abbiamo parlato a iosa,andiamo oltre

  9. mauro zani Says:

    No, l’analisi no.
    Non quella.
    Ti prego. Lessi Freud e lessi (con più fatica) Jung. S’era giovani. Jung m’era simpatico per via della coabitazione trentennale con ben due mogli mentre Freud s’ occupava di libido e andava a funghi.
    Adesso leggo altro.
    Per me la sfera del simbolico è semplicemente coessenziale a qualsiasi azione in particolar modo all’azione politica , oltre che , per dirla tutta, anche alla guerra.
    E su questo terreno che s’è scavato un vuoto riempito dagli idola di carta renzisti e prima ancora dai falsi miti riformisti. Discorso lungo.

    • Giovanni Says:

      Non solo due mogli,ad esser precisi
      Eppure ,Mauro,il vuoto di cui parli e’una sorta di cortocircuito che si verifica tra la “psiche collettiva “e la storia
      Ma alla fine non importa la mia ideologia ,son curioso comunque di leggere quel che hai da dire quando sarà

  10. claudiopagani Says:

    Ultimissima notazione sulla direzione di oggi,
    Ma hai visto ,Mauro , a che rito UMILIANTE sono stati costretti oggi Fassino, e Veltroni ( il quale pare ne ricaverà pari una presidenza Rai)
    Che mancanza disgustosa di dignità!.
    Cert Franco Marini è stato un po + dignitoso ,soprattutto dopo l’umiliazinone che gli inflisse Renzi nelle elezioni per il PDR. Ma lui ha in vantaggio di essere cristiano

  11. Giovanni Says:

    Fassino e Cuperlo nel loro piccolo possono riscattarsi
    Da domani cominciano a votare con i Pentastellati
    Non sistematicamente,altrimenti aprono la crisi
    Ogni tanto un colpetto ,ben assestato,sui provvedimenti che interessano lor signori

  12. Giovanni Says:

    A culo la disciplina di partito se è il partito di Renzi

  13. Giovanni Says:

    Insomma guerriglia parlamentare
    Roba da far saltare i nervi a Napoletta e sputtanare Renzi

  14. Milli Says:

  15. Remo Tedeschi Says:

    Ma la faccia di bronzo del toscarcore, rinfacciare il listino a Cuperlo, lui che entra nel pd in quota Margherita di Lusi, dimissioni sacrosante, però non capisco Civati, sembra diventare furbetto anche lui, poi ,i fumatori turchi,a ghignare.
    La missione di Renzi è liquidare cio che rimane della seppur vaga sx, facendo VINCERE Berlusconi, non una cosa …, diciamo in alternativa, no,no, fare vincere forza Italia , non si spiega altrimenti la quota sbarramento, che è proprio per Alfano, sta obbedendo a Verdini, qui ha ragione Claudio. scissione non domani , ora

    • Milli Says:

      Bene ha fatto Cuperlo a dare le dimissioni. Per la verità non avrebbe mai dovuto accettare. Scissione subito? Lo spero ma ci credo poco. Per piacere non votare più Pd. Meglio non votare per niente che dare ancora fiducia a queste canaglie. Hanno distrutto la sinistra, disperso un enorme patrimonio di conquiste strappate con tante lotte. Non li odio. Li disprezzo.

  16. Anna Grattarola Romano Says:

    sono d’accordo, purtroppo; mi permetto di segnalare “Molière in bicicletta”
    Anna

  17. Giovanni Says:

    Alla buon’ora anche Tedeschi ha capito che Civati agisce di conserva con Renzie
    Ora dimmi Tedeschi,secondo te ,sotto quale cappella sta il Civati
    Non vorrei farti venire un coccolone,ma lo sanno anche le pietre che Civati prende gli ordini da via Gerusalemme…Bologna
    Per il momento a sinistra non c’è niente,a meno che non vogliate dare credito agli oligarchi che per riempirsi le tasche han servito a dovere lor signori fino a far sparire l’idea di sinistra
    E infatti Renzie non viene dal nulla e’il prodotto politico e organizzativo del partito già di D’Alema,Veltroni e Bersani
    Il povero Gianni Cuperlo e’stato riesumato per fare la Testa di legno degli ex oligarchi,a cui non piace essere “pisciati sulla testa”

  18. Giovanni Says:

    Toninelli (M5s): “L’Italicum è peggio della legge Acerbo”
    “L’Italicum è peggio della legge Acerbo, la legge elettorale del Duce”. Lo affermano i deputati M5S membri della commissione Affari costituzionali della Camera. “Faremo una battaglia durissima contro questa nuova porcata”, afferma Danilo Toninelli. “Sono trascorsi 91 anni da quel lontano 1923, quando Mussolini, a capo di una maggioranza in cui erano presenti gli antesignani di Renzi, i popolari, propose una riforma elettorale – spiega Toninelli – Si trattava di un sistema proporzionale per liste, con premio di maggioranza, dove alla lista più votata, che raggiungeva almeno il 25% dei voti, sarebbe andato un premio di maggioranza. Oggi Renzi, in profonda sintonia con Berlusconi, fa peggio dello stesso Mussolini che aveva sì previsto una soglia bassissima per il premio, ovvero il 25%, ma che si era guardato bene dall’inserire il doppio turno, voluto invece da Renzi e che rende la sua proposta addirittura peggio di quella del Duce. Con la proposta renziana infatti un qualsiasi partito, anche col 20% dei consensi, può vincere la maggioranza e governare, basta che abbia un solo voto in più degli altri al secondo turno”.

  19. claudiopagani Says:

    Perfette queste considerazioni del cittadino Toninelli!
    Spero proprio che il M5ST si guadagni il consenso di molti cittadini indipendenti con un durissimo ostruzionismo parlamentare.

  20. Remo Tedeschi Says:

    Civati,vuole essere l’utilizzatore dell’area Prodi, quando gli pare fa il grillino, altre volte l’ulivista. Stasera Cuperlo ha assicurato che non farà nessuna scissione, ottima notizia, la facciamo noi peones, sicuro, ma Grillo non ci cucca, Giovanni, mai, ci vuole coraggio a parlare del “ventennio” da parte dei 5st, lì dentro si perpetua il 22,vuoi l’elenco dei “confinati” da G ?

  21. Remo Tedeschi Says:

    A proposito del patto della Piadina, cioè, Giovanni&Claudio
    “Insieme per Grillo” vi rimando a Michele di Salvo (Unità) autore di articoli sul mov.5stelle, l’ultimo del 20/1 sulle analogie (forti) con Alba dorada, (contatti per liste comuni alle europee, sembra)
    Poi, un convegno riminese previsto per il 1/2/14 ,con tanto di invito a un terrorista nero, (poi recesso dopo denuncia pd), insomma , per saperne di più, Di Salvo (Unità, un giurnalaz…)

    • Milli Says:

      Letto articolo di Di Salvo. Ho sempre detto che il M5S è di destra. Ma Casaleggio che fa? Caccia via queste stelline di Rimini? Dicono che il M5S non è di destra, nè di sinistra e neanche di centro. Dicono che è il nuovo che avanza. Io so che mai, dico mai li voterò. Certo che tra Berlusconi, Renzi e Grillo siamo veramente messi bene.

    • claudiopagani Says:

      Caro Remo.
      1 ) Il mio patto ,temporaneo, con Giovanni lo chiamerei “insieme contro Renzie”
      2) se e quando ( temo mai purtroppo) farete una vera scissione contro Renzie sono molto ben disposto verso di voi ( anche a votarvi); nel frattempo applico l’unica autodifesa possibile contro l’avventuriero fiorentino; anche perchè , secondo me, Renzie vi piscia in testa perchè è PROFONDAMENTE convinto che non farete mai nessuna scissione perchè tanto vi interessa vincere comunque ( e questo si che è fascismo intellettuale).
      Ma poi , certo , dentro il M5ST ci saranno anche dei fascitelli o fascistoni , ma io voglio fare azione politica e non testimonianza ( per salvarmi un po la coscienza a cui ,peraltro, non credo) ; e come posso difendermi dal pericolo maggiore che oggi è RENZIE( si ,compagni, + DI GRILLO; ,perchè il comico non andrà mai al governo , mentre Renzie è molto probabile che ci vada per imprimere una svolta AUTORITARIA)?????
      Voi continuate a parlare di politica ,mentre oggi Berlusconi & Renzie ( e anche Grillo) hanno ridotto tutto a TECNICHE DI COMUNICAZIONE( REnzie non vuole decidere davvero , ma comunica che LUI DECIDE e ciò purtroppo al popolo bue basta); oggi in pratica la politica è SOSPESA e siccome voglio fortemente che torni , DEVO ASSOLUTAMENTE DEVO battere Renzie.
      Del resto potrei citare decine di situazioni in cui ancheil PCI , in vista di un pericolo maggiore, non guardò in faccia ai compagni di strada: Uno per tutti : in Sicilia, nel 1959, per dare un colpo alla dc apertamente mafiosa di quelle parti, sostenne la giunta Milazzo ( dc di sinistra) insieme al MSI ( partito apertamente e conclamatamente neofascista). tutto qui amici e compagni.
      Se poi ci sarà una scissione nel PD , la guarderò con un pregiudizio POSITIVO ( ma non accadrà purtroppo). Temo ,caro Remo, che la scissione appartenga ad un tuo sogno e ,purtroppo, i sogni muiono sempre all’alba. Dovevate rendervi conto prima della valenza eversiva di Renzie per esempio non partecipando in massa alle primarie di dicembre che , si sapeva già da tempo, sarebbero state un PLEBISCITO PER Renzie. Ma voi pensavate , addirittura, che ” le primarie sono un valore fondante..” mentre sono solo la manifestazione + esplicita di POPULISMO/PLEBISCITARISMO. Tutto qui.

  22. Milli Says:

    http://www.huffingtonpost.it/2014/01/22/legge-elettorale-renzi-minoranza-commissione_n_4641893.html?1390376405&utm_hp_ref=italy

    Se anche in commissione,con Bersani guarito, non saranno capaci di cambiare l’Italicum meriteranno di finire non male, malissimo.

  23. Remo Tedeschi Says:

    Poi, insopportabile l’assenza di stile nella scelta del luogo per un’accordo con Berlusconi, dove? Hotel Raphael Roma.
    non c’è Giorgio Gori mediaset con lui?

    Claudio, spero in una iniziativa della truppa, nessuno ha venduto il partito a Renzi, è solo la segretaria, certo che qualche mastino stà ringhiando (Righetti, Bonaccini, fedeli al motto dei modenesi…
    a sem ignurant però a ga ven tanta forsa…….)

  24. claudiopagani Says:

    “….Che ci sia la volontà comune di arrivare a delle riforme è certamente un fatto sicuramente molto positivo – si è aperto un processo che spero si concluda con le migliori soluzioni. Certo, naturalmente nella libertà del Parlamento di approfondire, correggere, decidere, secondo le regole democratiche normali…”.
    Con questa dichiarazione ,fatta a Parigi,a margine di un convegno dei socialisti francesi, un rottamato illustre ha fornito un assist formidabile ai cittadini parlamentari che si apprestano a fare una durissima battaglia ostruzionistica in parlamento contro l’incostituzionalissimo VERDINELLUM. Infatti tra le “regole parlamentari normali” c’è anche l’ostruzionismo contro una legge parlamentare palesemente incostituzionale .
    Del resto questa procedura “parlamentare” ,normale quando è in gioco la democrazia, fu applicata alcune volte ( non tantissime) dal PCI , cito solo alcuni casi
    1953 contro la legge cosiddetta “truffa” ( non a caso una proposta di riforma elettorale che , peraltro essendo proposta dal vero democratico De Gasperi ipotizzava un premio per chi avesse raccolto NELL’URNA almeno il 50,1 %). Faccio notare ,en passant, che nella seconda Repubblica NESSUN GOVERNO si è mai formato a partire dal 50,1 , ma sempre sotto questa soglia. L’ultimo governo democratico “normale” è stato quello pentapartico presieduto da Giulio Andreotti tra il 1990 e il 1992!.
    Fu di nuovo applicata ,dal PCI, nel 1984 contro il decreto cosiddetto di “San Valentino” emanato da Craxi per annullare la scala mobile , guarda caso ,dopo quella battaglia perduta, si avvio la definitiva sconfitta storica della sinistra e della “classe operaia” in Italia.
    Davvero in questa , che si prospetta come una battaglia epica in Parlamento” si vedrà quei deputati che rispondono alla nazione “senza vincoli di mandato” e quelli che rispondono ad un “privato cittadino” , pro -tempore segretario di una organizzazione PRIVATA , quale è qualsiasi partito poltico!!!!

  25. Remo Tedeschi Says:

    Claudio, non ci provare a strumentalizzare D’Alema, per fini grilleschi
    capiterà a Bologna e sono costretto a dire ……sai quel tuo amico di Ravenna,..ma chi ? Claudio … ah sì quel voltagabbana, non ci vado più pranzo.

  26. claudiopagani Says:

    Come si vede che non conosci MDA!!!! Dopo tutto quello che gli hanno fatto ( a partire dalla rottamazione ” dove Renzi mi ha potuto sfregiare perchè il PD non si è opposto ( per miserrimi calcoli di bottega peraltro falliti…. PAROLE TESTUALI DEL NS … in realtà a lui del PD non frega + assolutamente NIENTE di NIENTE. Naturalmente , se è possibile sfregiare Renzi utilizzando quei coglioni della “sinistra del PD ,finora impotenti tanto meglio!!!Tu Remo sei tra i PUGNALATORI e ora goditi la vs di sconfitta !! Quando viene a Bologna vai pure a dirgli quelle cazzate!!Lui potrebbe risponderti: ” ma tu ,compagno dove eri , quando l’intero partito mi ha CROCIFESSO pensando cosi di vincere le elezioni?????. Voi ,piuttosto non potrete + utilizzare MDA per coprire le vs miserie . Mda è ROTTAMATO e tale resterà.
    Vedi ,Remo, a prescindere dalle cagate della politica, io sono un AMICO VERO Di MDA nella buona e nella cattiva sorte e non come voi ,spesso squallidi opportunisti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  27. Remo Tedeschi Says:

    Fossi in MDA , risponderei colpo su colpo, anzi , ora mi adoprerei,
    per difendere quello che resta del partito, guerra aperta a Renzi, potessi lo proporrei alla presidenza, oggi è urgente la sua presenza
    dicano pure quello che gli pare ,se i giovani sono i Renzi, buonanotte. (MDA , non veltroni o il resto)

    • claudiopagani Says:

      REMO PROPRIO NON VUOI CAPIRE !!!
      AVETE ROTTAMATO MDA E TALE RESTERA’ ! MAI MAI MAI MAI (CHIARO?) + sara uomo di partito .
      Resta comunque PER SEMPRE uomo di stato come si definisce qualsiasi personalità che abbia ricoperto importanti incarichi istituzionali ( ad esempio presidente del consiglio) e cercherà di svolgere questa funzione ( che dura per sempre) in modo sobrio ,equilibrato e con rarissime dichiarazioni pubbliche..
      Io capisco che oggi SIATE NEL panico sotto i bombardamenti continui del bravaccio di Firenze , ma VE LO SIETE VOLUTI con le “magnifiche” primarie di dicembre cosi PARTECIPATE E , se poi come credo non capite un cazzo di politica sono problemi solo vostri . Il tempo del padre.padrone che rimediava alle vs continue cazzate è finito.
      E ,ti prego , lasciate in pace MDA che ,al tempo della rottamazione, pago’ un prezzo personale elevatissimo ( anche fisicamente) nel silenzio di TUTTI MA PROPRIO TUTTI i dirigenti del PD , in patricolare quelli emiliano-romagnoli che ,quantomeno, avrebbero dovuto essegli grati per averli sollevati a livelli straordinariamente elevati dalla loro desolante mediocrità.
      E finiamola qui.

      • Remo Tedeschi Says:

        lo dici tu che non sarà più un uomo di partito, intanto è subito intervenuto sulla legge elettorale , fà politica, o no?

      • Remo Tedeschi Says:

        Ma, lo sai dove sei o no? vuoi per favore smettere di declamare ridicolmente come se partecipassi al parlamento europeo? non fare l’esibizionista parolaio , conviene la modestia, nessuna tipografia stamperà i tuoi scritti come dispense univ,

      • Milli Says:

        Leggere tutti in una volta gli ultimi 15 messaggi fa uno strano effetto. Comunque mi è piaciuta molto la rasoiata di D’Alema contro Renzi. Si vede che l’aria di Francia gli fa bene. In tutti i sensi?
        Ho letto che la mitica base del Pci-Pds-Ds-Pd è in rivolta. Troppo lavoro volontario a far primarie e poca politica in sezione(scusate si dice circolo). Se fossi in loro marcerei sulle sedi che contano un po’ di più e prenderei a ceffoni i dirigenti. Dai renziani ai cuperliani passando per i civatini. Hanno ragione. Non dovrebbero più arrostire salsicce a gratis ma chiedere un rimborso spese.

  28. Giovanni Says:

    Discutere con Tedeschi é tempo perso
    Non ha idee e non si capisce cosa voglia
    Ieri diceva una cosa, oggi un’altra e domani cambierà ancora
    Una biscia della Corticella
    Un nullafacente,che sbadila la testa a destra e manca,avanti e indietro
    Finira per battere la testa contro il muro, come faceva quel poveruomo che una volta stazionava davanti al muro del Roncati,nei pressi di Porta Saragozza,all’angolo della Clinica Neurologica
    Era stato infatti liberato dalla legge Basaglia

    • Remo Tedeschi Says:

      Giovannino , a me non sembra sia così , però le cose cambiano , cosa cè di male dire che oggi, ribadisco oggi, se il pd non vuole perdere anche la dignità , debbono tornare a pesare gente come D’Alema, che è più giovane di Grillo, tral’altro, è ha le palle per stracciare quel coglione di toscano. si può pensarla diversamente da te? le tue idee sono sfasciare tutto perchè tutto resti così,la pensava così anche Claudio. Lo stesso , dal pd ora voterà Grillo, non ha cambiato? io sono sempre stato di sx, dai calzoncini corti,
      eravamo “pionieri” il giornalino nostro lo scrivera Gianni Rodari.

      • Remo Tedeschi Says:

        preoccupati della tua testa ,anzi quello che negli spazi vuoti c’è sig. Giovanni( quello del compromesso storico anche nel cappuccino)

      • claudiopagani Says:

        E infatti ;Remo, tu in particolare che sei stato “pioniere” dovresti vergognarti come un infame ad avere CONSEGNATO IL PD ( e quindi per la proprietà transitiva tutta la ns storia ) a quel mascalzone di Firenze per pavidità /stupidità !!! Ripeto ,ripeto tutto è iniziato con la Rottamazione di ottobre 2012 quando ,nell’indifferenza di tutti i dirigenti e della stupida “base” ( che la per la verità anzi applaudiva) si è consentito che ,per mesi interi, il sindaco sputazzasse il massimo dirigente del PD che proprio da quella storia veniva ( ed era stato pioniere come te , parlando a 9 anni davanti a Togliatti).
        Ma come NON AVEVATE CAPITO che Renzi voleva ROTTAMARE un’intera storia la ns !Ma in quei giorni i telefoni non squillavano + ed ,anzi, un esarca di Ravenna, si vantava di avere compiuto “…un capolavoro usando Renzi per riaccreditarci presso la base e poi…Massimo se ne farà una ragione…”( e sono sicuro che anche tu la pensavi cosi)
        Da quella VERGOGNOSA INFAMIA sono discese tutte le altre. Perciò ,alle elezioni tanta gente di sinistra come te e me, ha pensato che, essendo stato rottamato MDA e avendo Bersani le stesse caratteristiche( con l’aggravante di essere SEMPRE stato ministro dei governi di centro-sinistra) per continuare ad essere di sinistra bisognva votare Grillo. Vedi Remo anche io sono ORGOGLIOSAMENTE di Sinistra ,ma oggi ,per continuare ad esserlo con DIGNITA’ bisogna ,in primis , colpire a morte “politicamente” il bastardo fiorentino e lo strumento + forte oggi ,disponibile è il voto tattico e transitorio a Grillo. Io non ho compiuto NESSUNA SCELTA DI CAMPO, voglio semplicemente autodifendermi perchè ,ripeto, oggi Renzi è il pericolo maggiore .
        E poi ,per dirla tutta, io non ho nessuna fiducia che voi , nonostante Renzie vi abbia irriso in tutti i modi, avrete uno scatto di orgoglio e ve ne andrete a costuire una cosa nuova ( con tutti i rischi del caso) , ma sono pronto a ricredermi se lo farete.. Ma se voi non fate la scissione oggi ,essendo molto forti in parlamento, Renzi tra non molto ,vi caccerà lui dopo essersi “conquistato tutti i parlamentari

  29. Giovanni Says:

    Ascolto Cuperlo a Otto e Mezzo e mi rendo conto che è soltanto un fesso

  30. claudiopagani Says:

    …e poi farà molto + male a Renzie la vittoria, nel voto di oggi sul sito di Grillo, del proporzionale vs maggioritario ( visto che ,per colpa del sistema dei partiti + che per meriti propri ,il suo movimento gode tra i cittadini italiani di una molto migliore reputazione di quella riservata a TUTTO MA PROPRIO TUTTO il PD attuale)!! e se poi ,spinto dal M5st , il parlamento ,alla fine scegliesse il proporzionale ( magari con la collaborazione di un governo di scopo e a temine presieduto dall’ottimo Prof Stefano Rodotà).
    Guardate voglio dirvi fino in fondo quello che penso.
    Il M5ST è stato molto “aiutato” nella campagna elettorale scorsa , dalla pessima borghesia italiana che non voleva che il “boscevico” Bersani facesse qualche buona legge riformista e questo aiuto si è concretizzato nel supporto dei loro giornaloni e ,soprattutto , nella martellante campagna del tg di la7 ( ancora in possesso della Telecom del membro di Bildenberg e ex-socialista Bernabè). Tuttavia, in quel voto di disgusto vs il sistema dei partiti, si è ritrovata tanta parte di un’ITALIA per bene , massacrata dalle politiche austeritarie di Monti ( sotto la guida della sig.ra Merkel)!
    Oggi , la stessa indecente borghesia italiana , visto che è riuscita a mettere( con l’aiuto di tanti poveri fessi del PD) alla guida del PD Renzie vorrebbe ,senza farsi notare , liberarsi del M5ST e di Grillo , ma non sarà cosa facile visto che ormai quel movimento ha una sua soggettività politica ,perfino a prescindere da Grillo e Travaglio.
    E così assistemo ,in parlamento , ad una battaglia di democrazia sulla legge elettorale, tra Renzie il bastardo ( e i suoi innumerevoli sudditi trasversali ai partiti) e tanti parlamentari per bene ,a partire da quelli di 5ST , ma con pezzi non irrilevanti del PD,SEL( a cui Renzie ha messo le dita negli occhi) e tutti i partiti minori ( magari mossi da fini non troppo nobili , ma ,in certe circostanze, tutto fa brodo).

  31. Giovanni Says:

    Claudio,alle elezioni politiche del 2013 il movimento di Grillo ha preso più voti alla camera di quanti ne ha presi il Pd
    Se tu ed altri 500.000 ritardatari avessero votato Ms5 oggi non ci troveremo in questa situazione
    Non mi dire che votando per Bersani non avevi capito che Napolitano sarebbe stato rieletto
    Non ci credo
    Con Rodota al Quirinale oggi ci troveremo in un’altra situazione perché con 500.000 voti in più il presidente lo avrebbe eletto il Ms5 e il Pd avrebbe dovuto giocoforza accodarsi
    E oggi non straremo a perlate di Renzi ma di riforma concrete per il bene comune
    Se perdi il treno …difficile arrivare a destinazione per tempo
    Cosa stai allora ancora a recriminare se hai mancato l’appuntamento con la storia votando Pd?
    Anche quelli che han votato Vendola non han ben compreso dove girava il vento per non parlare dei voti buttati al vento per il partito accozzaglia capeggiato da Ingroia
    Turati il naso se vuoi ma guarda avanti
    Renzi,come Veltroni e Bersani evaporerà con le primarie
    Tra poco gli elettori capiranno che son tornati ad occuparsi di come prendere il potere,cioè i posti e le prebende con una minoranza di elettori rappresentati da parlamentari nominati da un partito di maggioranza esigua

  32. claudiopagani Says:

    Giovanni perchè fai polemiche ,con me che ,anzi, credo di avere enunciato tante motivazioni oggettive alla base del successo di 5ST?
    Comunque non è ,a mio modestissimo avviso ,il tempo di rivendicare “purezze rivoluzionarie” ma , di mettere questa grande forza al servizio di un progetto piu generale di difesa della democrazia conntro un progetto di riforma elettorale sconclusionato ,incostituzionale e mosso dal solo principio di garantire il governo a Renzie ,l’opposizione “democratica” e costituzionale al pregiudicato Berlusconi e fare piazza pulita di tutto il resto ( vedrai che campagna martellante per “il voto utile farebbe Renzie per sottrarre il voto ai 5ST!) . E’ mia fermissima convinzione che Renzie sogna di fare una campagna elettorale contro il “pericolo Berlusconi ” ( dopo aver fatto la legge elettorale insieme anzi per l’esattezza dopo che la legge elettorale è stata materialmente stesa dal massone Verdini su mandato congiunto di Renzi&Berlusconi). Non a caso io ho evocato il precedente della battaglia parlamentare sulla legge “truffa” del 1953 nella quale ,per la prima volta dopo la rottura del 1948, il PCI non fu + solo il parito dei comunisti , ma una risorsa per tutti i convinti democratici. e ,guarda , mi rendo conto che è molto ( forse troppo) audace paragonare il pci del 1953 ai 5ST di oggi.
    In ogni caso ,anche il M5ST e’ oggi davanti ad un bivio significativo
    1) Può decidere di arroccarsi in una “purezza rivoluzionaria” e continuare a sparare a 360 gradi ( rafforzando oggettivamente lo spregiudicato Renzie come vorrebbero Travaglio , molti opinionisti de Il Fatto, tutti i poteri “forti” , a partire dai massoni e dai grandi proprietari dei giornali e dei media di “lor signori” ,ecc, e talvolta, e me dispiaccio, anche te) ; in questo caso la vittoria di Renzie e’ assicurata , ma anche il destino di 5ST relegata ad un ruolo marginale di forza estermista ,magari anche inizialmente forte elettoralmente, ma poi via ,via + debole.
    2) oppure , può fare la scelta ,molto + difficile , faticosa e rischiosa, di spendere il suo consenso e la sua credibiltà al servizio ,innanzittutto della sconfitta di questa pessima legge e poi ,dopo ,a mescolarsi con altri ,molti altri, al servizio di un progetto ancora + rischioso di VERA ricostruzione nazionale ,innanzittutto combattendo ” a viso aperto” le politiche austeritarie Made in Germany e non con stupide fughe in avanti come l’uscita dall’euro , ma con una durissima battaglia in sede europea ( non come quella “largamente infondata ” della presidenza europea immaginata da Letta Enrico).
    Oggi ,caro Giovanni, il sistema è stato destrutturato quanto basta e infatti “lor signori” vorrebbero immediatamente affidarne la ricostruzione al Signor Renzi ( e quasi tutta la pavida base del PD) con, alla base , una politica molto autoritaria e anti ceti popolari oppure noi, cementati da una una comune battaglia in difesa della democrazia ” farci carico dell’opera di ricostruzione” mettendo da parte ogni inutile polemica e ,soprattutto, ogni sciocca rivendicazione di diritti di primogenitura…
    In ogni caso io ho DECISO di collocarmi su questo crinale , cosi scomodo e difficile e ,in ogni caso , non RITORNERO’ nelle braccia di quel PD che, dopo essersi consegnato, mani e piedi, a Renzi, 1 mese fa, oggi si lamenta del fatto che Renzie pretende di comandare come aveva annunciato.
    Potrebbe perfino accadere che se il M5ST scegliesse la strada dell’arroccamento identitario , fossi condannato ad astenermi dal voto ( non alle europee naturalmente) ma , alla fine, il distacco anche psicologico è compiuto.

  33. Remo Tedeschi Says:

    Dalla serie “idee chiare”
    dal partito personale del veggente Casaleggio,e dal natante Grillo
    andiamo al voto con il porcellum, anzi no meglio mattarellum
    ma cosa dico ,andiamo con il proporzionale.
    questo in 32 giorni.

    • claudiopagani Says:

      Caro Remo , va bene tutto , ma perchè non ti preoccupi un po’ di + del BRAVACCIO FIORENTINO CHE VI PISCIA IN TESTA E VOI GLI RISPONDETE CHE SI FORSE ;CON CALMA, nel 2020 ve ne andrete…
      Nel 1939 quando Stalin capi che non era pronto per la guerra si alleo’ “tatticamente e temporaneamente” con Hiter che ,a occhio e croce, era un po peggio di Grillo.
      Il problema è che avete troppa “stupida presunzione” mentre ,in guerra ,il nemico del mio nemico è mio amico!

  34. Remo Tedeschi Says:

    Claudio, non capisco perchè generalizzi , quello che dici non mi tocca proprio, (dispiace comunque come vanno le cose) io, sempre
    contro la rottamazione , grazie a Zani per il mantenimento dell’archivio del blog , vai a leggere. ripeto per l’ennesima volta,in una riunione al Candilejas (cort) dopo l’invito di Arcore proposi l’espulsione di Renzi, come venduto e infido, ma non sono nulla nel partito, mi resta la soddisfazione morale. ho votato contro Renzi e fatto votare un pò di gente contro il toscano, e tu? se in direzione i delegati sx,fossero 70 invece di 35 stava lì col c……o vedi che le primarie poi , contano. dice Milli che la mitica base si stà incazzando
    nel mio ristretto giro, confermo.

  35. claudiopagani Says:

    confermo ,nel 2020, siete pronti per la scissione…

  36. claudiopagani Says:

    La vera domanda che ti dovresti porre, caro Remo, è
    “come mai una persona come Claudio con la sua storia ( E CHE SI RITIENE ANCORA OGGI ISCRITTO AL PCI) ,per combattere quel mascalzone, PURA INVENZIONE MEDIATICA, che fa il Sindaco a Firenze E’ COSTRETTO LETTERALMENTE COSTRETTO a votare (SOLO ALLE EUROPEE , poi probabilmente mi asterrò) per il M5ST scelta che , prima delle primarie renzesche, non avrei proprio immaginato?!
    E guarda che la mia non è una domanda retorica.

  37. Remo Tedeschi Says:

    Ma te l’ha ordinato il medico?
    Tsipras almeno non è un miliardario come certi genovesi
    che fà i soldi perchè mantenere un blog costa, (oh, niente conflitto di interessi, per fortuna !! ) alla sera il duo, contano le entrate……
    dunque , Intima di carinzia 20.000, proraso 18000, olio farconi 30.000, l’uomo non è di legno 500, e via…

    • Milli Says:

      Per ora siamo in due che si sono espressi a favore di Tzipras su questo blog. Lo dobbiamo allo sfortunato popolo greco, usato come cavia dalla Troika europea. Abbi fede Remo, non resteremo soli.

      • Giovanni Says:

        E’tempo che i greci comincino a lavorare
        Li conosco,bene,sin dai tempi dell’università
        Un caro amico greco era al 6*anno fuori corso di ingegneria
        Poi l’ho perso di vista
        Il padre armeggiava con i traghetti e gli pagava gli studi
        Lui raccontava la favola che non poteva studiare in Grecia perché c’erano i Colonnelli
        In realtà non studiava mai
        Il papino gli mandava puntualmente un bel malloppo
        L’estate andavamo tutti insieme ,allegramente sulla sua isola,in Grecia
        Il padre era culo e camicia con tutte le autorità costituite
        Allora i greci erano tutti contadini e poveri assai
        Sono tornato in Grecia dopo le olimpiadi del 2004
        A Olimpia tutti i tassisti avevano la Mercedes
        Negli alberghi,a parte le donne,lavoravano soltanto gli extracomunitari
        I maschi stavano o alla cassa o a baloccarsi fino alle 4 quattro di mattina,tra pisolini aperitivi ristorante e spiagge
        Mi sono subito reso conto che le Mercedes dei tassisti era un trucco,un debito nascosto,un leasing che non sarebbe mai stato pagato
        Oggi in Italia piccoli e medi imprenditori restituiscono la BMW 5 presa in leasing con l’azienda riesumando l’auto della moglie
        Anche in Italia non si riesce più a pagare quello che non avevamo il diritto di prendere
        E noi dovremmo avere come stella polare Tzipras?
        Meglio guardare a nord,meglio la Merkel

      • Milli Says:

        http://blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/01/16/maso-notarianni-sardegna-possibile-c%e2%80%99e-facciamo-anche-europa-possibile/

        I miei amici più cari sono greci, di sinistra e non corrispondono al quadretto grottesco che hai fatto. I primi a criticare la deriva greca e la corruzione dilagante nel loro paese. Sarò con loro. Hai visto cosa ha fatto, anzi non ha fatto Grillo in Sardegna? Meditate gente, meditate

    • claudiopagani Says:

      Perfetto ,Remo a anche Milly, tenetevi pure il vs politically correct!
      Disposto a scommettere qualsiasi cifra che Tzipras ,in salsa italiana, prenderà alle Europee tra 0 e 3%( siccome c’è sbarramento del 4 saranno voti dispersi!)
      Io ,intanto , anche per conto vs e mentre impegnate il tempo ,giustamente peraltro , a indignarvi e a poetare, cerco di fare poltica ,creando un minimo di difficolta al fiorentino, nell’unico modo ,purtroppo, possibile.
      Le prossime elezioni europee diventeranno un ballottagio tra Grillo e Renzie ed io , soprattutto se i gruppi parlamentari di 5ST faranno il durissimo ostruzionismo che hanno promesso sull’incostituzionalissimo PREGIUCATELLUM, non ho alcun dubbio su qual sia il MALE MINORE.

  38. Remo Tedeschi Says:

    Non ci sarà bisogno dell’ostruzionismo , non passa così com’è sia su un fronte Sx-pd, e poi ,non accettando mod. dal Berl.
    è inutile che starnazzi il grillo fifone dei gior. italiani, poi se per ipotesi ballotta lui con il pd , a Parma si è visto dove votano i destri.

    per l’Europa ,che centra la % ? è una scelta di coscienza, di bandiera, di lotta. sei di sx? Tsipras sei di dx? Le Pen, Grillo,B, e soci elementare Watson

  39. claudiopagani Says:

    Il tuo ultimo post è la celebrazione del ” vuoto pneumatico assoluto” che si potrebbe anche chiamare “antipolitica inconsapevole”.
    Mi spiego in italiano; di poltica , quella vera, comprensione pari a zero, come i tuoi compagni del PD. e intanto ,ogni secondo che passa, Renzi vi INGHIOTTISCE sempre piu e ,alla fine (tra pochi giorni) vi digerisce con un grande rutto finale. BUM

  40. Ligera Says:

    ..è un problema mio o del blog, è possibile che l’ultimo post leggibile sul mio pc è del 23 gennaio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 81 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: