Prima cronaca sulla svolta definitiva.

Bisogna rendere omogenee le tutele.
Per questo è logico abolire l’art 18.
Chi pensa questo è un cretino in perfetta malafede.
O uno scemo inconsapevole.
Dunque è meglio non prosegua nella lettura di queste mie considerazioni.

Per me , rendere omogenee le tutele significa estendere a tutti l’art 18 , cioè la semplice , civile possibilità, che sia un giudice terzo a decidere per un’eventuale reintegro nel posto di lavoro qualora si stabilisca che un licenziamento è stato attuato per ragioni discriminatorie.

Invece no.

Renzi e la mucca con la faccia buona e un’anima grigiolina (Poletti) introducono il contratto a “tutele crescenti”, cioè la possibilità entro tre anni (o forse di più) di licenziare chiunque unilateralmente.

Si tratta di una scelta ideologica quant’altre mai che affida il destino di chi lavora interamente al suo datore di lavoro. E che denega in radice la libertà del lavoratore/cittadino di potersi avvalere dei diritti civili e sociali anche entro il luogo di lavoro essendo protetto dalla possibilità di un licenziamento illegittimo.
D’ora in poi , zitti e mosca.
Tale è la ratio.

Per arrivare a giustificare questa radicale negazione di diritti civili, ci s’avvale furbescamente e cinicamente dell’esercito di riserva dei lavoratori senza nessuna tutela che vengono scagliati contro i “garantiti”.

La logica è semplice e altrettanto chiara: nessuna garanzia per nessuno.
E buonanotte ai suonatori.

Il resto è solo propaganda renzista.
Per la serie noi estendiamo a tutti le garanzie tramite un sistema universale di tutele consistenti in una riforma degli attuali ammortizzatori sociali .

Ci sarà poco, anzi pochissimo.
Anzi quasi niente, ma sarà per tutti.
Si chiama equità sociale.
Non giustizia.
Equità.

Spalmiamo il quasi nulla che rimane dopo l’abolizione totale dell’art. 18 e la riforma della CIG, però equamente.

Insomma qualcosa che curiosamente assomiglia molto al socialismo , detto “reale”.
Pezze al culo, ma per tutti.

Che sia una scelta puramente ideologica è reso evidente dal fatto che i reintegri effettuati per decisione della terza parte giudicante sono un’infima parte dei contenziosi portati in giudizio.

Ma si tratta come sta dicendo adesso Renzi di abbattere il tabù.

Scrivo come si dice adesso in tempo reale. Mentre inizia la direzione del PD.

Faccio una previsione.

Alla fine prevarrà una mediazione al ribasso.

Ma la farà Renzi , quando e come gli parrà.
E non certo nella direzione del PD.
Dopo aver annichilito la cosiddetta sinistra del PD.

Avverrà ad horas.
Tra breve.

PS. Tornerò a scrivere appena finita la cosiddetta direzione.
Adesso annoto solo che nelle sue prime parole Renzi scambia, come nel classico gioco delle tre carte, Hobsbawm, con Fukujama. Secondo lui il secolo breve voleva alludere alla fine della storia.
O sei furbo o sei ignorante.
Tutt’e due.

Annunci

6 Risposte to “Prima cronaca sulla svolta definitiva.”

  1. Giovanni Says:

    Il coImpromesso al ribasso e’gia scritto nell’art 8 della legge 604/66
    L’imprenditore che sarà condannato a reintegrare il lavoratore licenziato senza giusta causa potrà optare per il pagamento di una somma di denaro in luogo della reintegra del lavoratore,che so 20/24 mensilità
    Non importa quanto costi
    L’importante è che non si stia n azienda contro la volontà del padrone
    Resterà la reintegrazione soltanto per i licenziamenti discriminatori,ma la prova della discriminazione spetta al lavoratore
    Siamo nel campo della c.d .prova diabolica
    Insomma saranno reintegrati 50 lavoratori all’anno,perché il diavolo fa le pentole ma non i coperchi

  2. claudiopagani Says:

    In ogni caso, caro Mauro, da oggi con il voto contrario di gente come Bersani e D’Alema ( qualunque cosa si pensi di loro) alla relazione del segretario il P.D. non sara’ più come conosciuto fino ad ora e la stabilità del suo governo se la sogna , visto che i gruppi parlamentari sono ancora come li aveva decisi Bersani….

  3. maurozani Says:

    Macchè, Claudio, voteranno, voteranno. Votano sempre. E poi Rezni gli concederà qualcosina..ina…ina

  4. claudiopagani Says:

    Certo Mauro , nel tempo medio saremo tutti morti, ma quando i dissensi sono cosi plateali , le ruggini si accumulano e la situazione puo sfuggire di mano, e poi l’addio di Napolitano è prossimo e ,allora , l’elezione ,in questo parlamento , di un nuovo PDR sarà un Vietnam per tutti ; tanto + che la ripetuta mancata elezione di Bruno e Violante ha dimostrato che Renzi + Berlusconi in questo parlamento non hanno i numeri per eleggere da soli, il nuovo PDR. Io penso che nei prox giorni ogni votazione in parlamento su qualsiasi argomento sarà contrassegnata da “franchi tiratori. Ai tempi di Togliatti , i governi democristiani avevano in parlamento grandi maggioranze , ma con intelligenza politica, il PCI si unì spesso ai franchi tiratori dc , mandando sotto non di rado quei governi ed ,anche, contribuendo , con voti determinanti , ad eleggere PDR…

  5. maurozani Says:

    Figurati Claudio. Spero che tu abbia ragione ed io torto. Ma temo che poco sangue scorra nelle vene della cosiddetta sinistra del PD.

  6. Giovanni Says:

    E chi l’ha detto che Napolitano abbandonerà
    Le larghe intese funzionano bene e sono un salvagente per tutto e tutti
    C’è posto anche per Speranza,l’ex delfino di Bersani
    Finirà la legislatura e poi….un calcio nel deretano
    Tra qualche settimana ci sarà il pellegrinaggio dei giudici,dei procuratori degli avvocati,degli,assistenti alla Corte di Re Giorgio per il processo riguardante la trattativa stato-mafia e anche Riina varcherà il Quirinale tra due ali di corazzieri
    Il Quirinale ha gia detto di non sapere nulla,anche perchè la corte costituzionale ha mandato al rogo la memoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: